Come praticare lo slackline

Lo slackline è uno sport nato da poco e se vuoi saperne di più al fine di riuscire a praticarlo anche tu, leggi questa breve guida. Essa ti darà delle brevi ma essenziali indicazioni al fine di divertirti senza correre tanti rischi in quanto le cadute, specialmente agli inizi, sono assicurate! Buon divertimento.

Innanzitutto diciamo che lo slackline non è uno sport per niente facile, esso nasce da alcuni alpinisti che, per allenarsi, iniziarono a camminare su di una fettuccia di larghezza variabile sospesa in aria, al fine di perfezionare le loro capacità di equilibrio. Successivamente è diventato uno sport vero e proprio, ora sopra queste fettucce alcuni sono capaci di compiere addirittura delle evoluzioni incredibili.

Occorre trovare innanzitutto un kit di slackline, lo si può acquistare su internet o nei negozi di articoli per arrampicata. Scegli una fettuccia di una larghezza non troppo ridotta (all’inizio sarà più facile) e per quanto riguarda la lunghezza, decidi preventivamente il posto dove vuoi piazzarla e misura la distanza tra i due ancoraggi (per es. due alberi).

Ora che hai tutto devi ancorare la fettuccia. Avvolgi intorno ad un albero la fettuccia più corta e, dopo aver assicurato ad essa la fettuccia più lunga, quella cioè sulla quale dovrai “passeggiare”, fai la stessa cosa sul secondo punto di ancoraggio e inizia a tendere la fettuccia con l’apposita manovella.

Ora viene il bello! All’inizio ti sembrerà addirittura impossibile camminare su di una stiscia di tela larga più o meno cinque centimetri che oscilla in continuazione a destra e a sinistra sotto i tuoi piedi! Sarà proprio quel movimento di oscillazione che dovrai riuscire a controllare, utilizzando tutti i muscoli del corpo e tutta la tua concentrazione. Ciò ti costerà una lunga serie di cadute, però alla fine avrai molto più equilibrio e una buona dose di soddisfazione!

I migliori prezzi e le offerte per Fettuccia slackline

Chiudi il menu