Come scegliere il GPS per il running – Guida pratica

Uno degli accessori più apprezzati per chi pratica la corsa è un orologio GPS.
Che tu stia iniziando questo sport da poco o che tu sia un runner esperto, è sempre utile un orologio che misura il tempo e la distanza dei tuoi allenamenti:

– Puoi tenere traccia del ritmo della tua corsa in tempo reale, il che aiuta a regolare gli sforzi e ad ottenere il massimo da ogni allenamento.
– Puoi controllare la distanza e gestire diversi tipi di allenamenti, come la ripetizioni
– Puoi tenere traccia dei tuoi allenamenti per capire come stai procedendo, cotnare i chilometri che hai percorso in un certo periodo di tempo.

Ecco alcuni suggerimenti da tenere in considerazione quando devi scegliere un orologio con GPS:

Se sei appena agli inizi non lasciarti trasportare dagli ultimi modelli o da quelli con i maggiori funzioni. All’inizio ti basterà un modello base, con cui puoi vedere la tua velocità durante la corsa e salvare i tuoi allenamenti. Sarebbe un peccato fare un acquisto eccessivamente costoso per avere benefici che non userete al momento. Se diventerai un runner “pro”, allora ci sarà tempo per passare ad un modello più evoluto.

La maggior parte degli orologi GPS ha la possibilità di condividere i dati memorizzati. Ciò garantisce che puoi scaricare le sessioni di allenamento comodamente sul tuo smartphone/computer e controllare i tuoi progressi. Solitamente i Brand più noti, hanno anche sviluppato un’APP che facilita la messa online e la condivisione dei dati relativi alle proprie sessioni di corsa.

In ogni caso, per prima cosa tieni presente il tuo comfort. Se non sei abituato ad indossare un orologio, opta per modelli più piccoli e più maneggevoli, in modo che non sia una seccatura abituarsi a indossarlo.

Scegliere un GPS con o senza un cardiofrequenzimetro?
Solo tu ti conoscei davvero, quindi sai dire se ti piacerà vedere le pulsazioni mentre corri. A volte, i runner principianti preferiscono non saperlo, o all’opposto sono troppo ossessionati dal fatto di voler per forza controllare maniacalmente i loro ritmi di allenamento. D’altra parte, quando un corridore si allena più a lungo, è più preparato ad allenarsi conoscendo il battito del suo polso, per gestire al meglio le sue soglie di sforzo.

Ci sono modelli che incorporano la possibilità di avere un allenamento pre-caricato sull’orologio, che renderà più facile il controllo degli intervalli, nel caso di allenamenti programmati. Può essere un incentivo per correre, o potresti non usarlo mai. Tieni questo a mente perché a volte la differenza tra un modello e il successivo più costoso è solo in questa funzione.

Ci sono modelli più avanzati che ti permettono di visualizzare una mappa per sapere dove stai correndo. Questo è particolarmente utile per i corridori di montagna. Questi modelli tendono ad essere più voluminosi ma molto pratici, perché danno la possibilità di caricare percorsi se il terreno non è noto ed una funzione molto utile è quella che permette di tornare al punto di partenza da dove ci troviamo.

I migliori prezzi e le offerte per GPS running

Chiudi il menu